Archivio

Posts Tagged ‘phoenix’

Cosa ci aspetta da SL nel 2013?

29 gennaio 2013 2 commenti

Aggiornamento 31 Gennaio 2013,  Seguendo http://modemworld.wordpress.com/2013/01/29/sl-project-news-week-5-1-servers-viewer-deformer/ pare che ormai il viewer con i nuovi materiali sia vicinissimo…

E’ un po’ che non scrivo sulle “meraviglie” in arrivo su SL. Un po’ forse perchè tanto meraviglie non mi paiono, un po’ perchè ci impiegheranno sicuramente mesi per maturare, comunque per chi volesse capire cosa “bolle in pentola”, provo a riportare in Italiano quanto già diffuso da altri blog in lingua inglese, cercando come al solito di sfatare leggende e di rendere comprensibili anche le cose più contorte.

Un esempio di come le mappe normali possano aumentare enormemente la risoluzione 3d di una mesh SENZA usare centinaia di migliaia di vertici (e quindi pagando anche meno di land impact)

1. Phoenix non è più supportato dal 1 Gennaio 2013

Il famoso viewer alternativo basato sul vecchio viewer Linden 1.x cesserà di esistere?

Trovate la notizia qui: http://www.firestormviewer.org/ending-support-for-the-phoenix-viewer/. Il motivo è che le novità sui viewer Linden di nuova generazione che illustreremo fra poco renderanno sempre più difficile sviluppare e manutenere un software di qualità. Dal canto mio Firestorm ha già preso il sopravvento sul mio uso giornaliero da quando qualche mese fa sono state ripristinate le possibilità di preprocessing per scriptare. Mi manca ancora la possibilità di definire che un oggetto creato nasca di suo in full permissions, ho visto che è nell’elenco delle cosette da fare. Speriamo. Comunque sia per i nostalgici di Phoenix sappiate che ci sono notizie per cui il viewer dovrebbe essere preso in carico da una azienda:  http://www.virtualrealitygrid.org/ pubblicato il 29 Dicembre 2012 si legge infatti (ma il post in questione pare scomparso) che dovrebbero continuare a svilupparlo loro. La qualità del sito web non lascia ben sperare però.

Per chi è seguace della “legalità” in SecondLife, sappia che il viewer Phoenix è stato rimosso dalla pagina dei viewer “censiti” http://wiki.secondlife.com/wiki/Third_Party_Viewer_Directory/Phoenix.

2. Il nuovo viewer CHUI sta per essere distribuito nelle versioni ufficiali e anche nei viewer alternativi TPV

Da un po’ di mesi si sente parlare di questo nuovo viewer sperimentale che consentirebbe di semplificare le comunicazioni (chat etc), che sono considerate un po’ troppo grezze nei viewer normali. CHUI infatti sta per Communication Hub User Interface. Un nome abbastanza pomposo per una serie di modifiche all’interfaccia di qui non mi pare di sentire la necessità. Il progetto CHUI lo potete trovare qui http://community.secondlife.com/t5/Featured-News/The-Communications-Hub-User-Interface-CHUI-Launches-Today/ba-p/1708805, e il commento di http://modemworld.wordpress.com/2012/10/23/chui-no-not-a-wookie-a-viewer-from-ll-with-feedback-requested/ le funzionalità aggiunte sono essenzialmente:

  • Il Log delle conversazioni. (Cosa già consentita da Phoenix, Firestorm etc),
  • Espnasione della conference call (un po’ come succede in Skype)
  • Possibilità di spostare la propria voce facilmente fra la chat locale, IM privati, conferenze chat o chat di gruppo.
  • Accesso alle preferenze di chat con un solo click
  • Cambiare facilmente il volume di una persona che parla
  • Possibilità di espandere automaticamente la finestra di immissione man mano che si digita

Francamente non sono riuscito a capire quali nuove funzioni hanno aggiunto nell’ultima versione. In ogni caso pare che molti TPV stiano cominciando ad implementare questa interfaccia a partire da Kokua http://blog.kokuaviewer.org/2013/01/24/linden-labs-ll-communications-hub-ui-chui-project-is-merged-into-kokua-experimental-viewers/ e presto molti altri seguiranno (Firestorm in testa).

Da notare che questo genere di nuove funzionalità sono uno dei motivi principali per cui il gruppo di Phoenix ha abbandonato lo sviluppo del loro viewer iniziale come detto al punto 1.

3. Avatar Baking o SSB (Server Side Baking) per una migliore resa degli avatar senza lag

Questo progetto è iniziato a Dicembre 2012 (http://modemworld.wordpress.com/2012/12/15/avatar-baking-and-the-clock-has-started/)  e si chiama in codice “SunShine” facente parte del più ampio progetto “Shining” di miglioramento delle performance di SL e dei suoi viewer. L’obiettivo conclamato di questo progetto è quello di evitare una volta e per tutte la presenza di avatar “nuvoli” o visualizzati male dagli altri.

La teoria è che dato che ora la responsabilità della generazione della forma del viewer è delegata al proprio viewer che la trasmette al server centrale che la ritrasmette a tutti gli altri client, operazione che potrebbe (e di fatto abbastanza spesso va) andare male, oltre al risparmio di tempo si riesce ad avere una maggiore qualità della visualizzazione degli avatar.

4. Gestione Avanzata dei materiali (mappe normali e mappe speculari)

Questo invece è decisamente interessante, come ho già fatto notare qualche articolo fa. La possibilità di aggiungere dettagli tridimensionali attraverso delle semplici texture equivale ad una innovazione tecnologica simile a quella avuta qualche anno fa con gli sculpted. Moltissimi giochi hanno questa possibilità da diversi anni e anche cloudscape la può ostentare. Per informazion maggiori vedi qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Normal_mapping

Le mappe normali come dalla immagine all’inizio articolo, consentono di inserire una precisione di incisione delle mesh senza sprecare prim, mentre le mappe speculari consentono di definire come il materiale riflette ottenendo degli effetti particolarmente accattivanti e iperrealistici soprattutto per oggetti metallici o tute/costumi.

Come vedete le innovazioni tecnologiche in SecondLife ci sono, anche se forse non sono così evidenti come in altre occasioni.

Elenco delle principali pietre miliari tecnologiche in SL:

2007: WindLight (resa estremamente migliore del cielo, dell’acqua, nebbia ecc)

2007: Lancio della voce

2007: Lancio degli sculpted prim

2008: Introduzione di MONO per la realizzazione di script sofisticati

2010: Introduzione dei MOAP (Web on A prim)

2011: Introduzione delle mesh, rigged avatar, profondità di campo, ombre

2012: Introduzione del Pathfinding e degli “Experience Tools” (hud autoattaccanti, teleport)

2013: Introduzione delle mappe normali

Annunci

Lo “stato delle mesh” in SecondLife: i viewer abilitati (compresi quelli sperimentali)

30 settembre 2011 1 commento

E’ da almeno un anno e mezzo scrivo articoli aspettando l’arrivo delle mesh in SL (cfr, Mag-2010, Giu-2010, Giu-2011). Finalmente il 23 Agosto 2011 le mesh sono arrivate in tutta la grid.

Ci sono fondamentalmente due tipologie di utenti di questa tecnologia:

  • (1)  i builder, creatori e venditori di oggetti che costruiscono le mesh usando prodotti sofisticati come Blender e
  • (2) le persone normali che devono solo visualizzare od utilizzare oggetti meshed.
Come già detto in altri articoli se utilizzate un viewer non abilitato alle mesh quello che vedete potrebbe essere semplicemente brutto, o addirittura indecente (avatar vestiti con indumenti mesh possono apparire “ignudi”). Dovete allora dotarvi di un viewer che possa vedere le mesh. Al momento in cui vi scrivo ci sono solo pochi  viewer completamente autorizzati che hanno questa possibilità e lo vedremo nella tabella qui sotto.
Se siete un “produttore” di oggetti mesh quello che vi interessa è di avere un viewer che vi consenta di fare l’upload dei modelli collada (file con suffisso .dae). Al momento in cui scrivo solo i viewer Linden e Kirstens Viewer sono in grado di fare l’upload ma ci si aspetta che anche gli altri ci arrivino entro qualche settimana.
Per vostra informazione elenco i viewer (abilitati alle mesh) in 4 categorie a seconda che siano a) viewer distribuiti dalla Linden ufficialmente, b) “modding” della distribuzione Lindem, c) che siano nell’elenco dei viewer di terza parte ammessi, o d) che siano viewer non ufficiali da usarsi solo a scopo sperimentale.

a) Viewer Linden:

b) Modding dei viewer Linden: (per il concetto di “modding”: http://it.wikipedia.org/wiki/Modding)

Per chi si ostina ad avere dei problemi con i viewer 2/3, come ho già scritto in questo articolo https://virtualworldsmagazine.wordpress.com/2011/09/01/un-viewer-3-piu-accettabile-istruzioni-per-abbellirlo-con-le-skin-starlight/, usando la skin ottenuta da questo link http://wiki.secondlife.com/wiki/Viewer_Skins/Starlight e ricopiando i files nel direttorio di installazione del viewer ufficiale è possibile “taroccare” il viewer 3.0 in modo che possa essere utilizzato con i colori e con molte finestre disposte in modo meno artificioso di quanto imposto dagli ultimi viewer. nello zip scaricato si trovano fra le altre cose delle cartelle che si chiamano
  • StarLight Extensions\Full Length Sidebar
  • StarLight Extensions\Left-hand Sidebar
  • StarLight Extensions\Vertical IM Tabs
Che contengono alcuni banali file .xml che devono essere ricopiati nella cartella app-settings della vostra installazione del viewer 3.

c) all’interno della lista TPVP dei viewer di terze parti che sono riconosciuti dalla Linden (http://wiki.secondlife.com/wiki/Third_Party_Viewer_Directory)

Phoenix e Singularity dovrebbero supportare le mesh entro poche settimane utilizzando il lavoro fatto da Henry Beauchamp per Cool VL, mentre Kirstens Viewer che supportava estremamente bene le mesh è stato ritirato dall’autore che ha smesso di sviluppare il viewer per sopraggiunti gravi problemi RL (cfr http://www.kirstensviewer.com/).

d) viewer sperimentali  non presenti nella lista

Pur non essendo nella lista dei viewer certificati nella pagina precedente questi viewer sperimentali sono stati provati da un folto gruppo di blogger specializzati (fra cui il sottoscritto) e sono fatti da persone che concorrono comunque ai viewer ufficiali, come ad esempio sviluppatori di Singularity o di Radegast o lo stesso Henry Beauchamp che probabilmente è entrato nella storia per avere creato il primo viewer alternativo (Cool VL).
Separo questi viewer in quelli con l’interfaccia 1.X che supportano le mesh ma NON le altre feature del viewer 3 come il prezioso MOAP (Media on a Prim) che consente di accedere a siti web in modo dinamico sulle superfici dei prim (utilissimi per vedere video e fare lezioni inworld).

Viewer 1.x solo mesh ma NON MOAP:

Viewer basati sulla versione 2/3 e con supporto MOAP

Come vedete la “giungla” dei viewer è destinata ad affollarsi sempre di più. Io personalmente utilizzo il viewer 3 ufficiale “moddato” con la skin nostalgia quando voglio pubblicare dei modelli mesh, e Firestorm Beta 3 per l’uso normale nella grid (esplorazione, building, scripting).
Consiglio a tutti gli “intossicati” da Phoenix (Imprudence od altri Viewer 1.x) di provare ad utilizzare i viewer della nuova generazione e di abituarsi. Nonostante che i viewer “vecchi” stiano per supportare le mesh, ricordate che le possibilità più avanzate di SecondLife (MOAP, Profondità di campo etc), possono essere veramente sfruttate al massimo soltanto con i viewer di nuova generazione.
Inoltre i nuovi arrivati tendono per forza di cose ad utilizzare i nuovi viewer ed è opportuno che se volete aiutarli impariate anche voi. 🙂
Salahzar Stenvaag

Bye-Bye viewer 2, benvenuto firestorm Beta

15 giugno 2011 4 commenti

Veloce notizia per informarvi del fatto che pochi minuti fa è comparsa la versione Beta di firestorm. Per scaricarla sono dovuto andare su questo indirizzo fresco fresco: http://code.google.com/p/phoenixviewer/downloads/list?can=1&q= perchè non ancora disponibile sul sito ufficiale di Phoenix (http://www.phoenixviewer.com/).

Tra le “novità” che tranquillizzeranno molti (anche se il font mi sembra un pochino piccolo), la ricomparsa del menu a torta, che il viewer 2.0 ci aveva tolto di bocca 🙂

 

Ecco un elenco di tutte le novità presenti in questo viewer che siamo sicuri diventerà prestissimo il viewer di preferenza della maggior parte della fauna di utenti di SL. Ricordatevi di disinstallare completamente la versione di firestorm che eventualmente avete già installato a Marzo.. Ora non avete più scuse per non usarlo come viewer principale. E tenete conto che fra un paio di mesi ci saranno le nuove versioni che saranno sempre più vicine come funzionalità aggiuntive a quelle del viewer ufficiale (come ad esempio il supporto per le meshes).

Oltre a tutte le caratteristiche standard del Viewer 2 come multi attachments/tattoo layers/av physics, Media on a prim, shadow capability.. abbiamo infatti:

–          Optional Pie menu or Context right click menus.
–          Brand new built in AO
–          Brand new built in full range Radar with lots of options
–          Radar can report when an avatar enters or leaves draw distance and/or chat range
–          Estate/parcel management tools in radar right click menus
–          Region/parcel information in menu bar (optional)
–          Lots of skin customization options and changes from LL V2
–          V1 style Communicate window
–          Ability to close floater windows
–          Ability to show/hide ALL windows via bottom bar buttons
–          Viewer remembers window state/locations on relogs
–          Several additional skins with side tabs and without side tabs options
–          Additional Graphics settings and options
–          Seperate Movie/Music stream controls
–          Ability to quickly open locations for crash logs, settings, cache, chat logs etc.
–          Greater camera freedom
–          V1 style Dialogs in top right of window
–          V1 style nearby chat
–          V1 style profile windows, ability to open multiple profiles
–          Vertical side tabs for IM’s
–          Show look-at, and selection crosshairs beacons
–          Hide my look-at, and selection crosshairs beacons
–          Allow multiple viewer instances
–          Allow login to other grids (has known issues)
–          RLVa
–          Disable TP screens, log in and log out screens
–          Disable TP Sounds
–          Rez objects under land group
–          Filter duplicate landmarks on world map
–          Ability to not send av physics to server
–          Display name/user name options for displaying and sorting in multiple lists like friend list, radar etc
–          Clicking your av keeps camera position option
–          Disable minimum camera zoom distance
–          Allow camera to move without constraints through prims
–          Minimap rotation options
–          Role Play Chat options
–          Friend on/offline notices to nearby chat
–          Show IM’s in chat console
–          Use full screen width for chat console
–          Group moderators can be shown in bold text
–          Disable all group chats
–          When receive group notices is disabled, disables group chat as well
–          Keyword alerts
–          Improved Area Search
–          Command line options for chat bar (not all functions work yet)
–          Shared Parcel Windlight
–          New Bridge for improved viewer functionality
–          Window size presets for Machinima makers
–          KDU for greater performance, stability, and reliability in decoding images
–          Configurable Auto responses to IM’s
–          Snapshots can upload directly to your Flickr account
–          Set Default upload permissions
–          Improved Camera control and movement control windows
–          Separated Media/music stream controls
–          Media Filter for your security
–          Prim Alignment tool
–          Inventory collapse/expand buttons
–          Inventory right click> wear and replace/add outfits on inventory folders
–          Cut/copy/paste on text editors like notecards, chat windows, scripts etc.
–          Worn tab in inventory
–          Ability to hide bottom chat bar via unrestricted resize
–          Dragable group notices
–          Group UUID and Link copy button for groups
–          User UUID’s in their profiles
–          Stream artist song and artist information in chat
–          All builds are Large Address Aware for systems with greater than 2 gig memory.

Salahzar

Il futuro dei viewer alternativi di SL e la nuova disciplina TPV (Third-Party Viewers)

16 aprile 2010 1 commento

Una recensione by Salahzar Stenvaag

Aggiornamento:

Dal 22 Agosto 2010, Emerald NON è più nell’elenco dei viewer ammessi, quindi il suo uso è al momento da evitare.

Dal 19 Aprile 2010 è disponibile la versione di Emerald compliant con le regole del TPVP, scaricabile da qui: code.google.com/p/greenlifeemeraldviewer/downloads/list

Il 20 Aprile 2010 la Linden ha modificato (semplificando e chiarendo) i termini delle regole TPVP, vedi qui per alcuni dettagli: http://wiki.secondlife.com/wiki/TPV_Concerns#d

Dal 22 Aprile 2010 Emerald è registrato nell’elenco dei viewer “legali”:http://viewerdirectory.secondlife.com/

Da quando SecondLife ha diffuso i sorgenti del client con licenza GPL opensource per accedere a SecondLife nel 2007 (lindenlab.com/pressroom/releases/01_08_07), sono accadute tante cose fra le più importanti:
Questo dimostra la vitalità e l’eccezionalità della proposta della Linden, se confrontata con altri prodotti analoghi (BlueMars ad esempio) che sono sempre rimasti chiusi e proprietari. Lo stimolo per la community di sviluppatori ed utilizzatori è sempre stato enorme.
Tra i viewer alternativi i più diffusi e famosi sono ad esempio Emerald modularsystems.sl/downloads.html (diffusissimo fra i builder e gli scripter in SL), Cool SL Viewer (sldev.free.fr/), Hippo (mjm-labs.com/viewer/download.php). Chi sceglie i viewer alternativi li sceglie per poter sfruttare appieno delle funzionalità migliorate o aggiuntive,
come ad esempio:
  • migliore controllo delle caratteristiche di build, scripting
  • migliore disposizione della Interfaccia utente (GUI),
  • radar incorporato
  • etc…
Ricordiamo che oltre ai viewer “ufficiali” autorizzati o tollerati dalla Linden esistono là fuori anche dei viewer illegali. I viewer illegali possono fare i seguenti danni a chi li usa:
  • possono rubarvi la login e la password (prosciugando il vostro conto in L$), (danno a voi),
  • possono farvi “rubare” contenuto protetto da copyright (tipo il copybot)
  • e di conseguenza potete essere bannati dalla Linden per comportamento illegale 😦
Anche i viewer “ufficiali” DEVONO essere scaricati solo dai loro siti, non usate siti “strani” ma solo quelli ufficialmente pubblicati, perchè potrebbero essere stati manomessi da terze parti. Avvertimento analogo vale ovviamente per il viewer ufficiale di SecondLife 🙂
Proprio per via dei problemi legali che diversi commercianti hanno riscontrato (persone che rubano la loro proprietà intellettuale, skin, shape, edifici, texture, animazioni), la Linden ha dovuto diventare molto restrittiva sulle condizioni a cui devono soddisfare gli sviluppatori di viewer alternativi per poter distribuire i loro prodotti. Le condizioni legali sono contenute nel cosiddetto TPV (Third-Party Viewer), qui: secondlife.com/corporate/tpv.php
Tale accordo deve essere sottoscritto da tutti i produttori di viewer alternativi che devono mettersi in regola entro il 30 Aprile 2010.
In essenza quello che viene chiesto è che non possano essere usati i viewer alternativi per rubare o comunque esportare oggetti da SL e inoltre che in caso di problemi legali siano gli sviluppatori a dovere risponderne legalmente.
Allo stato attuale sappiamo che il
discorso è ancora aperto, gli sviluppatori hanno reagito molto negativamente perchè ritengono che la responsabilità “penale” in caso di errato uso sia eccessiva liberando in maniera impropria SecondLife delle sue responsabilità. Durante l’ultimo incontro inworld (cfr. wiki.secondlife.com/wiki/AW_Groupies/Chat_Logs/JoeLindenTPVBrownbag-2010-04-13), pare che la linden stia cercando di riscrivere i termini del TPV in modo che possa essere considerato più accettabile dalla community degli sviluppatori. In particolare pare che il punto più controverso sia sul fatto che le licenze GPL (licenza opensource scelta dalla Linden quando ha pubblicato i sorgenti del viewer) affermi esplicitamente che il software opensource non renda il programmatore responsabile legalmente per l’uso che ne viene fatto, da www.gnu.org/licenses/gpl.html:
“For the developers’ and authors’ protection, the GPL clearly explains that there is no warranty for this free software. “

Sappiamo che è tutto interesse della Linden avere degli sviluppatori che gratuitamente facciano quello che lei non riesce a fare. Ricordiamo che la Linden è tutto sommato una piccola azienda di circa 300 dipendenti, e non ha la potenza “di fuoco” di Microsoft e Google e ha estremo bisogno di avere uno stuolo di programmatori gratuiti che possano risolvere le problematiche del viewer “ufficiale” e offrire ai residenti interfacce utenti considerate molto più funzionali..
Un esempio è la risposta dei residenti al nuovo viewer 2.0. Costato un sacco di soldi ed energie alla Linden, è considerato meno che accettabile dalla maggior parte degli utenti. Alcune caratteristiche sono più che essenziali (come lo shared media, alpha layer, tattoo layer), ma il cambio di Interfaccia rende a molti (specie i “vecchi” di SL) fastidioso e intollerabile l’uso di SecondLife.
Ho già visto in questi giorni che il viewer alternativo Kirsten (R20) www.kirstensviewer.com/ ha cominciato a produrre un viewer alternativo che supporta molte delle funzionalità del nuovo viewer rimuovendo problemi. CoolViewer sldev.free.fr/ è uscito in questi giorni con una versione con la vecchia interfaccia V1.0, ma che supporta tattoo e alpha layer. Manca al momento all’appello solo fra i grandi Emerald, che però ha promesso qui: modularsystems.sl/ la seguente roadmap:
We are currently working on combining the current Emerald feature set with the Snowglobe 1.3 sourcebase, once finished we will backport all the more desirable features of “viewer 2.0″ such as tattoo and alpha layers, inventory links, etc.”
Che suona come una dichiarazione di continuità e di coinvolgimento notevole. Ricordiamo che Emerald è al momento il viewer alternativo più diffuso e (forse) di maggiore professionalità.
Anche se non abbiamo la sfera di cristallo per poter prevedere cosa accadrà il 30 Aprile, possiamo ragionare a sensatezza e probabilità. I maggiori viewer resisteranno e usciranno con versioni eventualmente depurate di alcune funzioni “criticabili” come ad esempio l’export di edifici da secondlife e tutto si risolverà 🙂
Chiunque diffonda informazioni allarmistiche diverse da quelle indicate (e credetemi ho sentito certe cose in SecondLife negli ultimi giorni), è pregato di fornire la fonte delle loro informazioni e di garantirne l’affidabilità. Non è interesse di nessuno che informazioni false o incomplete vengano diffuse.
Incrociate le dita per il 30 Aprile, ma siate ottimisti, come me…
Salahzar Stenvaag