Archive

Posts Tagged ‘sculpted’

Progettare in 3D con SecondLife/OpenSim: video didattici in Italiano

Da poco più di un anno è possibile utilizzare pienamente SecondLife in modo professionale per costruire efficacemente ambientazioni e contenuti 3D (vedi anche http://arianeb.wordpress.com/2012/02/04/the-3d-content-community/) in un luogo già noto ai media, oppure a prezzi bassissimi utilizzare la versione OpenSource e gratuita OpenSim http://opensimulator.org/wiki/Main_Page, incarnata in grid già costituite (ad esempio la grid Italiana internazionale di successo e molto ben rappresentata : “Craft” http://www.craft-world.org/page/it/home.php?lang=IT) oppure installandosi server in casa.

Per chi volesse imparare a costruire ambientazioni e scenari 3D, lo strumento essenziale di lavoro sono i cosiddetti software di modellazione 3D, di cui uno dei più autorevoli esempi è Blender http://www.blender.org/, molto potente e gratuito essendo OpenSource. Eppure molti “apprendisti” hanno notevoli problemi ad impararlo perchè considerato da molti non semplice e poco intuitivo.

Per chi volesse imparare ad utilizzare questo prodotto ci sono moltissime guide in inglese, e nel panorama italiano vi è anche una nutrita serie di video prodotti da RedBaron85 (http://www.redbaron85.com/ ).

Salahzar Stenvaag (il sottoscritto) è forse uno dei pochi che ha iniziato da anni a costruire un insieme di video su youtube e al contempo organizzare delle lezioni che insegnino l’uso di base di Blender utilizzandolo nel contesto di SecondLife e OpenSim.

Dato che non è sempre banale ricercare i video in modo da potersi costruire un percorso didattico efficace, proverò a riassumere qui una summa dei video italiani più interessanti per chi voglia costruirsi un sapere almeno iniziale sull’argomento.

Serie di tre video di presentazione blender (RedBaron85)

Sequenza di 6 video iniziali di uso Blender per SecondLife/OpenSim (Salahzar):

Prima puntata della lezione di blender


Argomenti:

  • installazione blender 2.61 versione zip
  • abilitazione plugin extra mesh
  • creazione di un diamante
  • export collada
  • import in SL
  • alcune indicazioni su come avere l’abilitazione per l’upload delle mesh

Facciamo sculpted con Blender e un plugin


* scaricare il plugin albsalgar beta 1.0 (clone opensource di primstar2)
* abilitarlo in Blender 2.61
* costruire un cilindro UVShape
* modellare questo cilindro per produrre un vaso (o cappello)
* produzione della sculpted map relativa
* export + import in secondlife


I misteri dell’edit mode.

  • Selezione con tasto destro, B, C
  • selezione edge loop (alt-tasto destro), nascondi vertici nascosti
  • uso di subdivide, di smooth e di ctrl-R per aggiungere edge loop
  • controllo delle normali, false trasparenze
  • uso dei tasti di visualizzazione rendered (con luci e senza luci)
  • verifica del piano trasparente da un lato su sl

Basi di texturizzazione: il cubo

IV incontro per imparare le basi di texturizzazione con blender e mesh.
In questo episodio impareremo a fare un elementare uvmap (unwrapping) del cubo.


Texturizzazione di sculpted con il plugin

Vedremo come usare il plugin (albsalgar o primstar2) per compiere una texturizzazione multipla proiettando 3 immagini in tre zone distinte di una coppa


Ottimizziamo le mesh

VI lezione con nozioni di ottimizzazione di meshes.
Il video è strutturato nei seguenti punti:
* creazione di un piano
* suddivisione dei punti
* rimozione della metà sinistra e dei punti sugli spigoli
* inserimento modificatori MIRROR, SKIN, SUBSURF
* modellazione di una statuina con il nuovo SKIN
* Import in SL (beta grid) con disanima dei LOD automatici
* costruzione di LOD manuali usando varie copie ottenute in blender
* eliminazione di dettaglio usando la cancellazione di interi edge loop
* import del risultato in SL e valutazione della differenza qualitativa con quanto generato automaticamente

Penguin Tribu Inverno 2010

Per vedere le lezioni passate fatte a Penguin Tribu nel 2010-11 su basi di modellazione ecco la lista dei video bilingui Inglese/Italiano:

Modellazione

Texturizzazione

Video ad argomento vario blender 2.5

http://www.youtube.com/playlist?list=PL2185A748F2C18E7A

Mentre sul rigging aspettate un ulteriore post 🙂


Inizieranno a breve lezioni gratuite di Blender Intermedio a Solaris nel mese di Novembre da tenersi il giovedì sera ore 22 per un ciclo di 4-6 lezioni. Usando il voce, e con condivisione dello schermo. Mi contatti chi è interessato a seguirlo.

I problemi dell’OpenSource, un esempio interessante…

http://it.wikipedia.org/wiki/Oreste_(mitologia) (esempio di dramma epico greco)

L’ OpenSource

Molti sanno che sono un evangelizzatore dell’OpenSource e della cultura associata (anche se dico sempre che l’OpenSource è un intero Universo e ha infinite sfaccettature e non è facilmente definibile ed individuabile).

Avevo scritto in proposito un articolo sul copyleft qui: https://virtualworldsmagazine.wordpress.com/2011/04/03/sorgenti-aperti-e-copie-consentite/ e anche una discussione sul concetto di comunità aperta, copyright  e di censura qui: https://virtualworldsmagazine.wordpress.com/2011/05/15/modelli-alternativi-e-leggeri-di-costruzione-di-comunita-virtuali/).

L’esempio più puro di OpenSource è quello associato alla licenza GPL http://it.wikipedia.org/wiki/GNU_General_Public_License  (che è quella utilizzata da Linux e da molti pacchetti utili ad esempio vedi questo elenco di software per Windows disponibile fra cui spicca ad esempio Blender 3D: http://www.digitaldarknet.net/thelist/).

Si può vendere?

Un interessante problema associato all’opensource è se sia lecito “vendere” prodotti OpenSource, in particolare quelli coperti da licenza GPL, la risposta è SI (http://www.gnu.org/philosophy/selling.it.html), anche se giustamente spesso si fa notare che la distribuzione di software aperto a pagamento è rischiosa perchè le persone a cui vendete possono ridistribuire gratuitamente il prodotto e rendere quindi vano il “profitto”, anche quando è inteso essere un investimento per lo sviluppo e il miglioramento dei programmi (cfr ad esempio: http://www.lambdassociates.org/blog/the_problems_of_open_source.htm).

Primstar, opensource “venduto” per gli sculpted prim in SL

Ora recentemente abbiamo avuto la concretizzazione di questo “problema” nel mondo di SecondLife, a proposito dei plugin di Blender 2.4/2.5 per la produzione di sculpted per SecondLife (strumenti chiamati PrimStar e Jass2). Questi strumenti sono sviluppati da Domino Marama (http://dominodesigns.info/) e sono stati in passato distribuiti liberamente con licenza GPL. Domino ha iniziato a partire dal 2009 una collaborazione con Gaia Clary (sito http://machinimatrix.org commercializzando una versione di primstar per Blender 2.49 con una suite di prodotti da utilizzarsi per installare o aggiungere plugin a Blender per consentire la produzione facilitata di sculpted, offrendo a pagamento con prezzi nell’ordine dei 6000L$ (circa 22$). Come abbiamo visto, non c’è nulla di male a vendere un prodotto OpenSource, ancorchè GPL, e la community non aveva avuto nessun problema perchè tutto sommato era sempre disponibile una versione di quel software gratuito (http://blog.machinimatrix.org/jass/jass-2-3-6-pub/).

Un faro per chi vuole imparare Blender e a fare opere sculpted

La versione Jass/Primstar distribuita da machinimatrix (e i tutorial gratuiti sul sito e su youtube) sono state negli ultimi due anni un vero e proprio faro per chi volesse amatorialmente o per avviare una attività di sartoria professionale in SecondLife.

Nel 2011 le cose erano diventate però un pochino più complicate perchè per poter finanziare lo sviluppo del plugin per la versione 2.5 di Blender, Domino e Gaia avevano cominciato a vendere una versione di primstar (chiamata primstar 2.0) della quale non era possibile rintracciare esplicitamente una versione gratuita. Nelle condizioni di vendita era però ampiamente consentito (così come da licenza GPL) il diritto dell’acquirente di ridistribuirlo gratuitamente ad amici e conoscenti (alla condizione che l’eventuale assistenza doveva essere fatta dai distributori). Cosa che in effetti tornava utile agli insegnanti come anche il sottoscritto, che facevano lezioni di Blender 2.5  per SecondLife, suggerivano l’acquisto, ma per evitare di essere venditori di prodotti chiusi, potevano farne “regalia” ai propri studenti disagiati che non potessero permettersi di spendere 6000 L$ (pari a circa 22$).

Il Problema della distribuzione Gratuita

A settembre 2011, è avvenuto l’evento che ha messo in crisi questo sistema. Albsalgar Magic è una persona che dopo avere imparato a fare sculpted ha iniziato a fare dei corsi per insegnare queste tecniche e come molti insegnanti ha deciso di insegnare primstar ai suoi allievi. A giudicare dalle decine di avvisi che ha pubblicato sul gruppo Blender in SecondLife  di cui è recentemente diventato owner (con la qualifica di “Dio Blender”  Blender God), pare che alcuni partecipanti ai suoi corsi si siano lamentati con lui perchè veniva richiesto di “acquistare” un prodotto opensource. Messo alle strette, Albsalgar avrebbe quindi inizialmente contattato Gaia Clary di machinimatrix ma dopo poche ore, spazientito, per rimuovere il problema ha cominciato a distribuire TUTTI i prodotti Jass e Primstar in un link ad un sito di upload di programmi, rendendolo di fatto gratuito e disponibile a tutti.

Il passaggio a licenza non opensource

A questo punto Gaia Clary e Domino hanno reagito (probabilmente a seguito di discussione con un avvocato) rimuovendo (a partire da una versione la 175 di Primstar 2.0) la qualifica di software GPL e vendendolo ora sotto la licenza Fair EndUser License Agreement, che di fatto blinda il software e ne vieta la ridistribuzione caratterizzandolo quindi da ora in poi come software non più aperto. Contestualmente hanno definito tutta una serie di modalità di riutilizzo dei loro tutorial e hanno inserito dei costi per accedere all’assistenza http://blog.machinimatrix.org/it/servizio/  per chi faceva sculpted (assistenza che prima veniva offerta gratuitamente spesso come volontariato nei forum o via IM) . A tutti coloro che avevano acquistato il prodotto Jass2 e Primstar è stato offerto su base volontaria la possibilità di richiedere il rimborso http://blog.machinimatrix.org/2011/09/23/refund-offer-for-primstar-2/.

La distribuzione “Albsalgar”

Per quanto riguarda Albsalgar, pare anche lui dopo avere consultato un avvocato ha rimosso il link di scarico precedente e ha costruito una versione di Primstar 2.0 rinominandola “distribuzione albsalgar” dove ridistribuisce solo le parti del software coperte esplicitamente dalla licenza GPL e ha affermato che avrebbe fatto ripartire uno sviluppo veramente opensource di questo strumento essendo orgoglioso di avere combattuto e vinto il “monopolio” di Jass su questi plugin.

Conclusioni

Questo  “drama”  purtroppo costituisce un esempio infelice di come possano evolversi le cose nell’ambito opensource. Albsalgar non ha torto nel momento in cui ha visto usare un software GPL per “arricchire” qualcuno (ai suoi occhi) e per costruire una sorta di “monopolio”. Un po’ di ambiguità nel progetto di machinimatrix era indubbiamente presente, ma per chi come me aveva visto la qualità e la simpatia e disponibilità di Domino e Gaia, e la quantità di lavoro da loro svolto per consentire questa diffusione di conoscenza (anche mediante interventi sui forum di SL), non posso apprezzare questo lavoro di demolizione che  toglie definitivamente questo prodotto dall’orizzonte  opensource. Per questo motivo non sto dando pubblicità alla distribuzione di Albsalgar (chi fosse interessato ad averla basta che si iscriva al gruppo “Blender” in secondlife e la rintraccerà in pochi secondi), e invito coloro che possono a manifestare appoggio a machinimatrix acquistando il software o facendo donazioni o iscrivendovi invece al gruppo inworld denominato “blender primstar/jass”.

PS. Ho cercato di seguire questa vicenda in modo neutrale e senza fare giudizi personali, ma mi sono imbattuto su alcuni post relativi ad Albsalgar che non possono non inquietarmi. Se leggete qui: http://theartdoor-onthedoor.blogspot.com/2010/10/show-n-tell-17th-of-october.html vedete che l’uso quantomeno disinvolto degli oggetti in suo possesso pongono delle serie riserve per la valutazione della sua serietà. (Per i non parlanti inglesi, pare che ad ottobre 2010 durante un concorso di arte blender in cui venivano portate opere di ingegno originale, Albsalgar avesse partecipato con una “casa da mezzo prim”, originariamente costruita da una sua insegnante e di cui lui non aveva nemmeno le texture ed era obbligato ad assegnarle via UUID usando uno script).

Jass-2 e machinimatrix: potenza + come fare per fare modellazione 3D e sculpted prims

6 febbraio 2011 2 commenti

Potenza e controllo 😉

Sempre più nel XXI secolo il semplice possesso di uno strumento non significa saperlo usare. Il “poter fare” senza il “come fare” può rendere totalmente inutile l’avere strumenti di infinite possibilità. Persino quando lo strumento è accompagnato da un ricco manuale d’uso e da infinite risorse esplicative sul web, si nota che solo una percentuale infinitesima degli utenti della rete possono riuscire ad imparare ad usarlo in modo significativo.

Parliamo ad esempio di Blender http://www.blender.org/, prodotto di incredibile potenza, gratuito e opensource con cui sono stati fatti filmati incredibili http://www.sintel.org/wp-content/content/download.html:

Da qui la necessità di una educazione, un momento di incontro e di stimolo, una comunità di persone che imparano insieme e che si scambiano consigli su come risolvere i vari problemi.

Certo progettare in 3D con Blender richiede moolta dedizione, coraggio e non aspettatevi certo di poter produrre qualcosa anche di lontanamente simile al video presentato. Tuttavia con un pochino di esercizio si possono fare delle ottime costruzioni che si tramutano in sculpted in secondlife. Ad esempio senza impazzire troppo l’altra settimana sono riuscito a fare una tovaglia mediante un sistema di “animazione” con fisica interno a blender semplicemente lasciando cadere un piano “tovaglia quadrata” su un cubo.

la famosa tovaglia

Bene allora direte voi da dove si parte per imparare questa benedetta cosa? Allora… Vi sconsiglio di scaricarvi direttamente Blender (a meno che non siate su Linux) perchè la versione che trovate sul sito non ha il supporto diretto per gli sculpted di SecondLife, quindi dovete

  1. andare in SL a questa slurl: http://slurl.com/secondlife/Jass/145/193/25
  2. Individuate il distributore “JASS 2 PUB” (versione gratuita a ZERO L$ ma potete anche lasciare una donazione se così ritenete)
  3. Il distributore vi crea un link di scaricamento personalizzato (valido per Windows e per MAC OSX). Chi ha linux può egualmente sfruttare Jass2 ma deve installarselo da solo (In pratica deve installarsi Blender 2.49b, Primstar 1.0 e alcuni script python a supporto ad esempio questo video http://www.mefeedia.com/watch/31488942 con alcuni accorgimenti per installare i python)
  4. Cliccate il link e scaricate il software

Tenete conto che ci sono altre versione di JASS-2 denominate rispettivamente PRO e MAGIC che vengono vendute ad un prezzo (mi pare 2000 L$) ma se state imparando non c’è alcuna necessità di usarli. E vi assicuro che se per caso diventate produttivi in Blender grazie a Machinimatrix i 2000 L$ glieli darete ben volentieri per tutto quello che si sono spesi a fornire gratuitamente materiale e tutorial).

Ora viene la parte più difficile: come facciamo ad imparare ad usare questo prodotto?

Allora il mio sincero consiglio è di partire da QUESTO video in italiano che è semplice ed efficace (fatto all’università la Sapienza da una società che fa filmati per il cinema):

Poi potreste seguire i video di Machinimatrix magari nella versione con i sottotitoli in italiano pubblicati da me (selezionate i sottotitoli in italiano e mettete magari in full screen in modo che i sottotitoli non disturbino il contenuto):

Infine vi consiglio di guardare

Oltre al già citato interessantissimo sito di Gaia Clary (creatrice di Jass-2)  http://blog.machinimatrix.org/

Sperando che questo articolo vi abbia solleticato a sperimentare un nuovo modo per creare contenuto 3D virtuale in modo agnostico (Blender può essere utilizzato per una moltitudine di mondi virtuali da BlueMars a SL OpenSim e ha delle ottime ricadute come conoscenza tecnologica ricercata in RL per la costruzione di sigle, film, animazioni, pubblicità).

Salahzar