Archivio

Posts Tagged ‘india’

India Photo Report

by Virginia Lupindo

.

.

Virginia Lupindo, insieme gli amici dell’Ashraya Support Group, a Ketty Dagostino e a Degoya Galthie, sono lieti di invitarVi al “ India Photo Report “ by Sumanta Dutta Photography alias Creativesam India, martedì 13 novembre ore 22:00 italian time, 1:00 pm SL time, presso http://maps.secondlife.com/secondlife/Steine Gardens/246/131/23.

Foto dell’India reale, realizzate da un giovane fotografo indiano che ha voluto mettere a disposizione il proprio talento al fine di raccogliere fondi per Ashraya (la vendita di ogni foto sarà devoluta all’associazione indiana; abbiamo stabilito di fissare a 400 linden il costo di ogni foto questo perché tale cifra corrisponde più o meno a un dollaro reale; con tale cifra è possibile dare da mangiare a un bambino là). Ma non ci siamo voluti fermare qui: in questa data in India iniziano i festeggiamenti per la festa del Diwali, la “festa delle luci” della sconfitta del male da parte del bene, del buon augurio che tutto possa andare meglio. Con questo spirito, senza volere paragonare quell’atmosfera reale densa di significato e spiritualità, abbiamo voluto riprodurre in Second Life la festa indiana.

Dunque alle ore 23:00 italian time 2:00 pm Sl time la dj Rosy Ferduccio ci allieterà con musiche indiane e balli a tema condotti e proposti da Chandrikaa Resident e Alexia Carnell.  L’invito è quello di esserci… Happy Diwali a tutti!

Significato del Diwali.

Diwali (scritto anche Devali in alcune regioni) o Deepavali ,  popolarmente conosciuta come la ” festa delle luci, “è un festival di cinque giorni che inizia il Dhanteras, celebrato il tredicesimo giorno lunare di Krishna paksha (scuro quindicina) del mese di calendario indù Ashwin e termina il Bhaubeej , celebrato il secondo giorno lunare di Shukla paksha (chiaro due settimane) del mese di calendario indù Kartik . [ 1 ] Nel calendario gregoriano , Diwali festa si celebra tra metà ottobre e metà novembre. Diwali è una festa ufficiale in India, Nepal , Sri Lanka, Myanmar, Mauritius, Guyana, Trinidad & Tobago, Suriname, Malaysia, Singapore e Fiji. Il nome “Diwali” o “Divali” è una contrazione di “Deepavali” che si traduce in “fila di lampade” Diwali comporta l’accensione di lampade di terracotta (DIPA in sanscrito) riempita di olio a significare il trionfo del bene sul male.  Queste lampade sono tenuti durante la notte e per la propria casa è pulita, sia fatto in modo da rendere la dea Lakshmi sentire i benvenuti.  Petardi sono esplose in modo da scacciare gli spiriti maligni .  Durante il Diwali, tutti i celebranti indossare abiti nuovi e condividere dolci e spuntini con i membri della famiglia e gli amici. Diwali commemora il ritorno del Signore Rama , insieme a Sita e Lakshmana , dalla sua 14 anni di esilio e sconfiggere il demone-re Ravana. In gioiosa celebrazione del ritorno del loro re, il popolo di Ayodhya , la capitale di Rama, illuminato il regno con terra Diyas e da scoppio petardi.  La festa simboleggia l’accensione della propria luce interiore grazie alla comunione con la Luce Suprema, che ha il potere di liberare l’anima dal sonno dell’oscurità e dell’ignoranza (tratto da Wikipedia).

Biografia di Creativesam

Io sono solo un principiante in questo affascinante settore denominato “Fotografia”. Mi piace esprimere la gioia, l’amore, la felicità, la pace, la speranza e l’immobilità attraverso le mie foto. Voglio percepire ogni fotografia come un’arte viva, che sta raccontando una storia a suo modo.  Il meraviglioso viaggio è iniziato quando avevo 8 anni. Uno dei miei zii mi ha regalato una macchina fotografica e ho iniziato a “giocarci” tutto il tempo. E ‘sempre stata una grande ispirazione per me, il come poter esprimere il mio pensiero attraverso questo linguaggio che è la fotografia. E’ un modo magnifico per cogliere il momento ineffabile e un modo di riflettere.  Sono molto appassionato di arte e fotografia di strada a cui mi piacerebbe dedicare più tempo in un prossimo futuro.  Siete sempre i benvenuti a dare qualsiasi commento e suggerimento circa le mie foto. Mi aiuterà a saperne di più e andare più a fondo in questa materia.

Saluti. Creativesam india (SL) / Sumanta Dutta (RL)

Annunci

Da un pezzo di carta…una storia per Ashraya

.

Questa l’iniziativa che prenderà il via mercoledì 25 luglio alle ore 22:00 italian time, 1:00 pm SL time, presso: http://maps.secondlife.com/secondlife/Xigola/241/100/97

Virginia Lupindo, grazie alla disponibilità ed accoglienza di Violetta Veeper, Elisa Milo e di tutto lo staff di Italian Lesbian vi renderà partecipi di un momento “creativo” a metà tra SL e RL. Mescolando gli insegnamenti e le teorie di Bruno Munari e Gianni Rodari, Virginia vi porterà a creare una vostra storia per mezzo di tecniche legate allo strappo della carta e all’uso creativo del tratto grafico e della parola… E tutto questo, a favore dell’Associazione indiana “Ashraya” di cui Virginia si occupa da tempo. I “capolavori”, creati dai partecipanti, verranno, con il permesso degli stessi, messi in mostra e venduti negli spazi della land; il ricavato delle vendite, e delle offerte, sarà interamente devoluto all’Associazione.

Vi aspettiamo, sicuri che vorrete partecipare a qualcosa di speciale. Qui troverete immagini e indicazioni per arrivare; sappiate che aldilà del monitor, per quella serata, vi serviranno: un foglio bianco, alcuni fogli colorati, presi da riviste o cartoncini colorati, della colla, una penna nera… e una buona dose di curiosità e fantasia.

Per le iscrizioni contattare Violetta Veeper (IM o Note).

.

.

.

Notizie su Ashraya/Info about Ashraya

.

Ashraya”, che significa “riparo”, “protezione”, ha portato speranza e amore nella vita di centinaia di bambini e donne, per molti anni. Fondata e registrata nel 1982, l’organizzazione, con sede a  Bangalore, si dedica a cercare soluzioni per i bambini dentro  alla propria famiglia biologica, o in case adottive.  Dall’inizio, la funzione principale dell’organizzazione era quella di lavorare con la riabilitazione di bambini poveri e  abbandonati. Ora ha esteso i suoi servizi per la famiglia nel suo complesso. Asharaya ha fondato un secondo centro chiamato Tara dove donne con i loro figli possono trovare insieme supporto e protezione alla sofferenza e alle difficoltà.

Ashraya Children’s Home”, meaning ‘Shelter’ has brought hope and love into the lives of several hundred children and women  over many years.
Founded and registered in 1982, the Bangalore based institution’s efforts have been dedicated to the promotion of good adoption practice – both national and intercountry – meeting the needs of the children. Ashraya founded a second centre called Tara where women with their children are offered shelter and support to overcome distress and problems together.

English video: http://www.youtube.com/watch?v=ZNOccd9NQxY

Italian video: http://www.3gpdb.com/videoy.php?b=8NLiwPQhHX-&ashraya

Web site: http://www.nriol.com/ashraya/

.

Lo staff di Italian Lesbian e Virginia Lupindo.

Art Expo dell’Asharaya Project

by Virginia Lupindo

.

È stata inaugurata il 28 maggio l’Art Expo dell’Asharaya Project; non ero presente al taglio, il caso ha voluto che mio figlio si esibisse quella stessa sera in un saggio teatrale. Ma sono entrata non appena mi è stato possibile e la sensazione avuta nell’incontrare tutta quella gente è stata di accoglienza e condivisione. Anna Sapphire  mi ha comunicato subito con gioia della “folla” presente qualche ora prima, dell’ammontare delle donazioni, solo di quelle poche ore…io leggevo e intanto lo sguardo spaziava tra le opere. Quadri, fotografie(in alcune RL si mischiava a Second Life) istallazioni scultoree; difficile dire quale o quali i più “belli”; l’emozione forte è stata quella di ritrovare così tanti artisti, ben 34, che in questo mondo hanno offerto e si sono “industriati” a dar espressione al loro sentire per un’opera di beneficenza. So bene che Second Life non è nuova a questo tipo di coinvolgimento, e, per esperienza, posso anche dire che, da quando ho iniziato ad occuparmi della raccolta fondi per  Ashraya qui, la creatività nel trovare modi e luoghi in cui ospitare eventi, non è mancata da parte di amici “più stretti” o meno. La cosa che più piacevolmente mi ha stupito è stato il passaggio dal restare in ambito “italiano” a diventare evento internazionale, citato anche nella search della Linden. Io da sola non ce l’avrei fatta; il mio essere portavoce di quanto accade là e di come portare aiuto, non sarebbe stato così ampio senza l’aiuto e l’impegno costante di Anna e di tutto lo staff che gira intorno al progetto stesso.

Ma torniamo all’expo. Troverete molta luce e colore, come in India; posso solo suggerirvi, da profana, con gli occhi di chi si è lasciata affascinare da quanto esposto, che la qualità e la cura degli “elaborati” (passatemi il termine, ma credo ci sia voluta davvero una forte elaborazione, non solo di tecniche, ma anche di pensiero ed emotività) sia davvero elevato. Alcuni nomi sono molto conosciuti, io ho osservato con gioia il disegno in bianco e nero dell’amica Magdalen Dragonash, le fotografie in wireframe di Katy60IT Cyberstar e un’istallazione particolare di Meilo Minotaur, in cui la vita (o speranza) è data dall’acqua che genera vita facendo germogliare erba sul dorso sabbioso di una forma umana piegata. Non me ne vogliano gli altri per non averli citati … li ho ammirati tutti, e sono tornata più volte a visitare quel luogo.

Il mio invito ora è al resto del mondo di Second Life; sono opere che racchiudono una forza enorme e soprattutto un “seme” di possibile futuro per altri…questo pensate nel momento in cui vi accingete a cliccare e a dare il comando “pay”… I bambini di Ashraya avranno un futuro grazie a quel gesto, come lo ha avuto mio figlio.

La mostra resterà aperta fino al 4 giugno, serata in cui verranno messe all’asta sia le opere del fashion Faire sia le opere artistiche dell’Art Expo… vi aspetto.

Ecco l’indirizzo del luogo:

http://maps.secondlife.com/secondlife/Skerry%20of%20Var/201/216/23