Home > Events and News > Messa di Natale

Messa di Natale

Snapshot_Messa_002

.

Buon Natale a tutti! E come tutti i Natali che si rispettino, anche la tradizione, la fede religiosa, le celebrazioni, giocano una parte fondamentale nel creare il clima di festa e di unione delle famiglie. E non poteva mancare, in Second Life, la celebrazione di una messa di Natale, che infatti si è tenuta alle ore 17.00 del 24 dicembre, presso la cappella di Patrick Moya, nella sua isola. Una ventina di persone hanno riempito la piccola cappella, mentre padre Yves-Marie Lequin (http://www.aumoneriedesartistes.com/aumonier-des-artistes.html), un prete Domenicano, officiava la Santa Messa da una chiesa in Corsica, collegato con Second Life tramite il suo Avatar.

La cappella era gremita e altri avatar assistevano dall’esterno, mentre in chat locale qualcuno traduceva dal francese, per i molti amici italiani di Patrick intervenuti alla celebrazione. Nella chat locale scorrevano veloci, nella migliore tradizione di Second Life, commenti ed osservazioni dei partecipanti, condividendo, in tal modo, l’insolito evento (qui il video di Patrick con un estratto: https://www.facebook.com/photo.php?v=4518571837270).

Snapshot_Messa_010

.

Un evento religioso nel Metaverso, per quanto insolito, non è raro, ed io stesso ho assistito in passato ad eventi di tal genere, ma in land americane, dove la religione è venduta spesso porta a porta dalle fedi più diverse. C’è da dire che gli americani, sempre pronti a sfruttare le novità nella comunicazione, hanno cominciato a sfruttare per tale scopo i media da sempre. Prima in televisione, con canali tematici dedicati, poi nel web, con ogni sorta di siti e blog, e, più recentemente nei Mondi Virtuali. Spesso, lungo le strade americane, si incrociano cartelli e segnalazioni luminose che invitano ammiccanti a partecipare all’evento in programma presso la chiesa, la cappella, o la sala municipale locale. Ma l’approccio USA alla religione, intesa come “prodotto” da vendere e consumare, alla stregua di tutti gli altri, è qualcosa di abbastanza lontano dal nostro modo di pensare e di vivere la fede religiosa. Per questo, un evento religioso in Second Life dalla vecchia Europa, fa notizia.

L’uso dei media per diffondere la fede non è certo una novità, i cine giornali dell’istituto Luce che riprendevano il S.P. Pio XII (http://www.youtube.com/watch?v=nS_dH5WnqCY) sono passati alla storia, come i momenti fondamentali del Concilio Ecumenico Vaticano II (http://www.youtube.com/watch?v=Rxjc0d7K2tM) o i discorsi del S.P. Giovanni XXIII, (famosissimo e commovente, anche per i non credenti come chi scrive, il “discorso della Luna” http://www.youtube.com/watch?v=snMCpvJw2bc), fino ad arrivare a quel maestro della comunicazione spontanea che è stato il S.P. Giovanni Paolo II. Da sempre la Chiesa ha saputo utilizzare i nuovi media, man mano che questi venivano introdotti, ed è infatti di questi giorni l’ingresso del S.P. Benedetto XVI su Twitter (https://twitter.com/Pontifex_it).

Nessuno stupore quindi per una Messa in Second Life, e siamo certi che i Mondi Virtuali potranno essere uno strumento potente, anche per questa grande leva, di solidarietà e di condivisione tra gli uomini, rappresentata dalla Chiesa. Potrebbe essere, e lo sarà, un ingresso importante per l’evoluzione del Metaverso, che spesso si è trovato ad essere rappresentato da ben altre frequentazioni. E’ per questo che salutiamo con favore tali iniziative, e daremo ogni supporto alla diffusione delle informazioni su questi temi. Buon Natale!

.

Snapshot_Messa_014

Annunci
  1. Ruvi
    3 gennaio 2013 alle 18:49

    E’ legittimo difendere la liberà di frequentare i bassifondi, così come quella di andare in chiesa. Questo vale sia in real sia in second. Se la cosa è stata fatta con tutti i “crismi” di una vera messa, non vedo lo scandalo. Le messe vengono già divulgate via radio e tv, non vedo perchè la chiesa cattolica non dovrebbe utilizzare anche questo mezzo. Quanto alle considerazioni su paganesimi e religioni rivelate, lascerei perdere che non mi sembra la sede adeguata. Se qualcuno ritiene di potere mettere in piedi in SL un club per transessuali, ha pienamente diritto anche un padre domenicano di farsi la sua chiesetta in una land. E poi dove sta scritto che SL è “simbolo principe di profanità”? Rido per non piangere…La real life non è forse “profana”? A Milano (real) a duecento metri dal duomo c’è un noto night club… Che mescolanza di sacro e profano! Adesso vado a dire al cardinal Scola di spostare il duomo… Per la cronoca nemmeno la sottoscritta è credente 🙂

  2. AquilaDellaNotte Kondor
    26 dicembre 2012 alle 01:38

    Caro Giorgio, non ho mai definito il Natale una festa religiosa. Non avrei potuto, io sono ateo. Tuttavia, non mi sfugge il fatto che un miliardo di esseri umani sulla terra lo crede, ed ho molto rispetto per loro. Discutere di religione ci porterebbe molto lontano, l’ho fatto spesso e nessuno mi ha mai distolto dal mio modo di pensare. Tuttavia, quello che a me interessa è l’uso dei media sociali, e l’affermarsi dell’utilizzo dei Mondi Virtuali per scopi sociali. La religione gioca un ruolo fondamentale in tutto questo, e non solo per i “credenti”. Ciao.

  3. Bertolotti Giorgio
    25 dicembre 2012 alle 23:36

    Io che mi definisco Laico, e anche chi mi conosce mi definisce cosi’, altri preferiscono definirmi
    “non credente”, specialmente gli appartenenti a credo religiosi, specialmente gli appartenenti al credo Cattolico, e Musulmano, definizione alquanto sbagliata perche’ IO laico, credo nel rispetto per ogni essere vivente, quindi rispettando anche i credo religiosi, e sopratutto gli appartenenti a questi credo come ESSERI UMANI quindi viventi, cosi’ come gli ANIMALI, e i VEGETALI che circondano la nostra ESISTENZA, premetto tutto questo perche’ dal mio punto di vista…definire il NATALE, una festa religosa… che dire, e’ la festa PAGANA per ECCELLENZA, forse, e questo mischiare il Sacro al Profano lascia un po’ il tempo che trova.
    Specialmente se il PROFANO ha come location SECOND LIFE, simbolo principe di una profanita’ elevatissima.
    D’accordo sull’USO dei media, per portare la CONOSCENZA, specialmente se la conoscenza e’ anche VERITA’, VERITA’ che la chiesa cattolica nasconde da SECOLI,.
    e STORICAMENTE e’ dimostrato che da ALCUNE RELIGIONI ANTICHE, vedi il culto MITREO, il cult di ISIDE, La Religione INDIANA, la religione cattolica ho attinto a piene mani…inventandosi solamente lo SPIRITO SANTO, tanto per rendere credibile la PRESUNTA VERGINITA? di MARIA.
    Tra l’altro la TRINITA’ e’ di ORIGINE EGIZIANA , vedi ISIDE, OSIRIDE, e HORUS

    E chiedo, cosa vale una “Messa In segna”, perdonate il gioco di parole…una MESSA RELIGIOSA legata al CULTO CATTOLICO, cosa porta al mondo di SECOND LIFE ?????
    Alcune giornate di REDENTISMO ?
    Meno ore passate nei…come qualcuno ha definito BASSI FONDI di SECOND LIFE ?

    BHE’! DOVRESTE SPIEGARMELO

    Bertolotti Giorgio ( Aka in second life JO MAGIC )

    ( Questo mio commento lo postero’ sia nell’articolo che in facebook )

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: