Home > Reportage from the Metaverse > Tutte le ferrovie di SecondLife (SL Geografia)

Tutte le ferrovie di SecondLife (SL Geografia)

Aggiornamento 14 Giugno: ovviamente questo articolo non copre “tutte” le ferrovie di SL.. Alcune notevoli dimenticanze le coprirò con un prossimo ulteriore post, con particolare riferimento alle ferrovie dello stato Indipendente di Caledon: http://secondlife.wikia.com/wiki/Independent_State_of_Caledon se poi avete notizia di altre ferrovie (o anche di altri sistemi di trasporto), estenderemo ulteriormente.

Dopo le prime due puntate dell’articolo precedente (tutti i continenti di SL) e il pellegrinaggio a quella che avevo chiamata (un po’ anche scherzosamente) la “culla della civiltà SL”, ecco che affrontiamo un terzo video di Egoyan dove descrive le cosiddette sim delle “Divinità Colorate”, e in questo video ci offre lo spunto per parlare delle prime ferrovie che sono state create su SL. Con il termine GSLR (Great SecondLife Railroads), SLRR (Secondlife RailRoads), ONSR ()  si indicano i circuiti di binari, stazioni etc, che costellano il mondo di SecondLife e che meritano di essere visitati, sia per motivi geografici/storici, ma anche semplicemente per l’emozione di vagare in un continente ignoto guidati da una carrozza ferroviaria…

Vedremo che il sistema ferroviario di SL è molto sofisticato e vi sono istruzioni dettagliate per costruire la propria linea ferroviaria compatibile con gli standard delle ferrovie di SL 🙂

Il primo circuito GSLR

Cominciamo con il dettagliare la primissima ferrovia di SL: il GSLR, che si snoda come descritto anche dal video nelle sim “antiche di SL”.

La carta istitutiva del  GSLR dichiara: “Per creare, supportare e manutenere il  GSLR, il suo diritto di percorrenza, strutture, equipaggiamenti, script, etc. Il GSLR è basato sulle pratiche ferroviarie in uso negli anni  1890-1930.”

Al momento Athos Murphy, Perpetual Valkyrie, Jopsy Pendragon e Trent Silverman pagano le tier per supportare il diritto di percorrenza. In questo momento il vagone di  Kitto Flora percorre con un orario regolare l’intera linea (biglietto di ingresso gratuito!)

Il percorso va infatti dalla sim di Mocha (5) fino alla sim di purple, coprendo circa 6 sim. Ho percorso questo tragitto l’altro giorno e vi garantisco che esiste ancora un treno che scampanella e vi trasporta con passaggi abbastanza frequenti, credo una volta ogni 10 minuti. cfr. http://wiki.secondlife.com/wiki/GSLR

Elenco stazioni: 1 GSLR – PurpleDGSLR – PeriwinkleDGSLR – SlateDGSLR – OliveDGSLR – MochaD

Il circuito ferroviario innevato ONSR (Okemo, Nakiska, and Southern Railway)

ONSR http://wiki.secondlife.com/wiki/ONSR è una ferrovia semiprivata che transita sempre nel continente “vecchio”, estendendosi per ben 13 sim ma in una zona innevata:

SLRR: il circuito ferroviario più importante ad Heterocera

Per la storia di SLRR vedi anche http://www.virtualrailwayconsortium.org/railway-locations/slrr/slrr-history e http://wiki.secondlife.com/wiki/Second_Life_Railroad e http://wiki.secondlife.com/wiki/Second_Life_Railroad/SLRR_History

Come vedete dalle immagini ci sono un sacco di linee quasi come la metropolitana di Londra 🙂 Vale la pena esplorarla (!).

Ci sono anche le “specifiche” per come costruire un sistema ferroviario simile: http://wiki.secondlife.com/wiki/Second_Life_Railroad/SLRR_standards

Ed ora il video di Egoyan con trascrizione dell’audio che mi ha ispirato questo post…

Geografia di SecondLife #3: gli dei colorati

Salve, il mio nome è Magellan Egoyan, continuiamo la nostra esplorazione della geografia di SL. In questa terza puntata, che segue l’introduzione e la descrizione della prima ondata di sim che è stata costruita nell’episodio chiamato “Le origini”.

Ricordate che il temine SIM indica una regione di 256x256m che viene gestita su un singolo computer. Ricordate che le prime sim sono situate nella parte centrale in quello che è chiamato ora il continente settentrionale che è mostrato in questa mappa.

Dopo la crezione di questo gruppo di circa 20 sim che sono marcate in blu, rosso e rosa, cioè la parte inferiore del diagramma sono succedute diverse ondate di creazione di terre inclusa la regione a triangolo rovesciato in cima allo schema, marcato in bianco e la parte marcata in giallo a righe in alto e una estensione a destra mostrata.

Il nome delle sim nel triangolo invertito è derivato dai colori mentre le sim a est sono chiamate come gli dei di varie culture. Così iniziamo la nostra esplorazione con la sim che si chiama “green” vicino all’angolo orientale del triangolo rovesciato. Green era nata come un campeggio chiamato “Campeggio Verde” ed ha ancora un terreno di erba verde sul quale sono costruite una varietà di strutture eclettiche.

Muovendoci verso est ci muoviamo in Mauve, una sim con un InfoHub della Linden e un centro educativo che si chiama “Learning Centre”.

La prossima regione si chiama Mocha ha una storia un po’ particolare: in origine era destinata a diventare una sim a tema le sue colline fu piallato da una seconda ondata di residenti La sim ostenta una cattedrale, una costruzione interessante costruita da Nephilaine Protagonist e così anche la stazione dei treni di Mocha… La prima stazione nell’insieme del sistema di treni di sl GSLR (Great SL RailRoad) costruita nel settembre 2004.

Questa è una delle due ferrovie che opera nel continente settentrionale. Olive un pochino più ad est è stata la prima sandbox ufficiale, anche se adesso non ha più questa vocazione.. Questa sandbox è stata apparentemente controversa dato che generava sia rumore che imbruttimento con macerie verso le regioni vicine e alla fine fu spostata in posizione diversa. La terra quindi era stata venduta a prezzi molto vantaggiosi attraverso uns lotteria speciale.

Oggi la parte più grande è la fattoria di cavalli di MacLaine e Olive ospita anche la seconda stazione del GLSR costruita fra il 2006 e l’inizio del 2007. La prossima regione ad Est è una sim molto carina che si chiama Slate che contiene un fiume di proprietà della Linden e la continuazione della GLRS verso est.

Il fiume è attraversato da ponti di legno costruiti da Erlar Fairlight un residente iniziale della regione, mentre la meravigliosa torre campanaria più a est è stata costruita da Lard Fly Digerydoo

La ferrovia continua verso nord est incrociando l’angolo della sim che si chiama Magenta attraversa Maroon ed entra in Perywinkle e termina nella sim che si chiama Purple.

Adesso attraversiamo dalle sim colorate da Umber nella prima sim chiamata come un dio Micronesiano questo dio si chiama Hiquelo il dio del mondo sotterraneo così facendo passiamo a fiando dello studio dello scultore di SL che si chiama Jefferson Saltery (ora non c’è più ).

La sim “papa” include questo bellissimo rifugio che controlla l’intersezione.
La sim “riiki” ancora un po’ più a sud è incoronata da questa bellissima nave sotto naufragio sulla cima della montagna.. Da qui attraversiamo Vari e arriviamo nella sim Solang che è composta per lo più da isolette..

Guardando a sud da Solang, attraverso Tilliger possiamo vedere l’estremità di Stilmann, la sim da cui avevamo iniziato l’episodio precedente sulla geografia di SL.

Adesso andiamo a Ovest e passiamo da “De Haro” in “Boardman” caratterizzato dal suo profilo ordinato e residenziale e dominato dal nord dalla Chaos gaming theory tower nella sim Tan e a ovest ancora dalla cugina torre nordica su Gray.

Queste sims si sono dedicate ai giochi fin dagli inizi di SL. Racchiuse fra le due torri cìè una sandbox pubblica nella sim che si chiama Plum.

Andando a Nord arriviamo in Lime che è immediatamente a Sud di Moch, una delle sim che abbiamo visitato qualche minuto fa.

A Est di Lime c’è Rose e questa ci porta fino a Teal che è subito sotto Slade. Quindi arriviamo di nuovo sul retro del fiume di Slade da una prospettiva differente.

Questo completa la nostra esplorazione di oggi. Ho chiamato l’episodio “Gli dei colorati” non solo per il nome dei due insiemi di regioni ma perchè l’apertura di queste regioni ha aperto gli orizzonti di quello che era SL e sarebbe diventata.

La SL iniziale era un insieme di terre rigidamente progettate ma con la creazione di queste regioni la natura spontanea dell’ambiente di SL è emerso veramente. Seguendo le proprie leggi e i propri dei.

Spero che abbiate gradito l’escursione. Arrivederci alla prossima volta..


Annunci
  1. Eva
    16 giugno 2012 alle 15:29

    SL, è un viaggio che per tanta gente si conclude nei quartieri a luci rosse. Gira e rigira non si parla d’altro. Il tema “rosso” attira molti osservatori “acuti” e qualificati, come il miele attira le mosche dico io.
    A loro è sfuggito ciò che può anche romanticamente essere come “L’Italia in seconda classe” vista da Paolo Rumiz. E altro…
    Quanto a me, corro a vedere questi luoghi

  2. Siena Masala
    14 giugno 2012 alle 02:11

    Sal this is a fantastic article – thank you for all your work. I have been inspired. aria aria (aka) Siena Masala

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: