Home > Social applications > Il tradimento

Il tradimento

Aspiro con voluttà il fumo della mia sigaretta… le dita, intralciate, non battono veloce sui tasti come al solito… Ho difficoltà ad introdurre l’argomento di questo mese: Il tradimento nel metaverso. Il termine tradimento implica diverse varianti sul tema… In realtà invece dovrò scrivere di corna.

Si, corna volgarmente ‘parlando’. E quando si parla o si scrive di corna ovviamente si spera non siano mai personali… 🙂

Scherzi a parte, il tema di questo mese è delicato, eppure è avvincente. Molto di ciò che avviene in Second Life ruota proprio sul tema del tradimento. Il fatto di poter disporre di molti avatar/identità per poter ‘delinquere’ in giro, produce business di ogni genere. Più avatar significa: più inventari, più vestiti, più camere da letto, più case, ma anche giro di locali, Hotel , etc etc. Alla fine – come sempre – è la Linden a guadagnarci!.

Perché si tradisce anche e di più nella seconda vita? Forse perché nella prima di vita i tempi e i modi oltre ad essere rischiosi, creano tante di quelle problematiche che alla fine, col tempo, ci si rinuncia.

L’uomo, inteso come genere umano, non ha i geni della monogamia, ma solo i condizionamenti di alcune religioni e il giudizio della società che lo circonda. Insomma, si nasce con l’istinto dell’Harem, ma si vive col freno a mano tirato cercando di limitare i danni, vuoi per mancanza di oggettivi ‘attributi’, vuoi per motivi insormontabili. Forse perché l’amore è eterno solo finché dura? I Forse in realtà sono tanti, opinabili, contestabili, per tutti i gusti.

Quello che mi incuriosisce è altro. Come mai riportiamo sul Metaverso le stesse dinamiche del tradimento? Non dovrebbe essere una seconda vita e quindi più libera da condizionamenti vari? Non basterebbe dire al proprio partner arrivederci e grazie!? Invece ci facciamo la casetta, ci sposiamo, alcuni fanno persino un bebè (questa cosa dei bebè non la capirò mai), per poi cominciare a : cornificarci, nasconderci, camminare rasente i muri, buttarci e precipitare da una skybox con le mutandine in mano, teletrasportarci ignudi per sbaglio in mezzo ad una pista da ballo, dimenticare tutte le password dei tremila avatar puttanieri e cornuti allo stesso tempo, avere l’inventario di doppioni di tutto…

Qual è la ragione che ci spinge a stressarci così? Credo, ma è solo una mia personale opinione, che si tratti di: Emozioni e fallacità umana. In quanto esseri umani siamo governati e dominati dalle emozioni. Dietro ai pixel ci sono cuori che battono, c’è la testa di ognuno di noi, svariati caratteri e personalità, l’avatar non è che un nostro degno o non degno rappresentante ci piaccia o meno. Prendere le distanze dal nostro pupazzo è quasi impossibile, si è in totale transfert.

Addirittura penso che molte persone siano più vere come pixel che non in carne ossa, perché l’anonimato permette di buttare fuori tutto ciò che magari riusciamo a trattenere nella vita reale.

Sfatiamo poi un’altra leggenda: gli uomini non sono i soli protagonisti dei tradimenti. Si tradisce in due, in RL, come in Second Life… noi donne siamo solo più temerarie nel perseguire i nostri sogni, a costo di sconvolgere la nostra vita.

La maggior parte degli avatar è impegnata sentimentalmente nella vita reale e qui cerca un’evasione tutto sommato light. Anche in questi casi però molto dipende dalla storia personale. Molti sono reduci da separazioni e cercano un rifugio o una compensazione per ciò che più gli manca o gli è venuto a mancare.

E i giovani che stanno dietro i pixel? Da cosa scappano, cosa cercano, e perché litigano a mezzo di profili dove si sputtanano o litigano col partner di turno che li ha traditi?

A ben vedere chiunque qui, abbia avuto una relazione tradisce comunque qualcuno se, nel suo mondo reale, ha una vita di coppia. Oppure credete che chiuso il PC sia un altro discorso? Questo dipenderà ovviamente da come si vive la propria SL, ma credo siano in pochi a riuscire a viverla in modo solo ludico. Alla fine SL ti travolge, al di là dei buoni propositi. Ti travolge soprattutto nella sfera emozionale, ti rende impavido, desideroso di avventure e di impulsi galvanizzanti. Tutto si consuma e brucia alla velocità della luce. Come già scrissi in merito, la nota stonata consiste nella mancanza di una evoluzione del rapporto. Se il rapporto vive solo su SL, alla fine ci si annoierà semplicemente molto tempo prima e si cercherà altro, e poi altro e altro ancora.

Non sto giudicando nessuno, perché questo è un campo minato che riguarda tutti, compresa me. Mai dire mai qui è d’obbligo: malgrado le buone intenzioni.

Vorrei però solo ci si facesse meno male: almeno qui…non vorrei leggere profili carichi di insulti e minacce, non vorrei assistere a giri di IM per infangare questo o quella o peggio a sceneggiate in local o fotografie scattate al volo per dimostrare avvenuto coito non interruptus.

Qualche tempo fà rimasi perplessa nello scoprire l’esistenza persino di agenzie investigative nate per scoprire i tradimenti in Second Life. E’ spiazzante, sconcertante perché significa che Second Life entra prepotentemente e radicalmente nella vita di qualcuno.

E’ una contraddizione in essere, dove ci sono i sentimenti di mezzo, niente può essere garantito, perché ci sono abissi che nessun sentimento può vincere o superare.

by Serena Domenici

Annunci
  1. 28 giugno 2011 alle 14:04

    Quello che pensavo quando abbiamo chattato, quì sta la conferma. Brava …Bravissima!

  2. Jos
    18 giugno 2011 alle 14:11

    Auguroni alla brava e bella..bellissima…bravissima redattrice di questo giornale

    • AquilaDellaNotte Kondor
      18 giugno 2011 alle 14:43

      Jos, mi sa che il tuo è un commento di parte…..

  3. cinzia Spitteler
    15 giugno 2011 alle 18:07

    Sagace, intelligente, acuta.

  4. ducky
    15 giugno 2011 alle 02:28

    Ah, e grazie per la segnalazione! Bell’articolo, come sempre 🙂

  5. ducky
    15 giugno 2011 alle 02:26

    Si, corna volgarmente ‘parlando’., beh le virgolette forse andava sul “volgarmente” e non sul parlando 🙂
    e..forse ci stava piu’ per il “dei tremila avatar puttanieri e cornuti”
    le corna non sono una cosa volgare, dipende da come si fanno! Basta fare tutto alla luce del sole e possono essere pure divertenti 🙂

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: